Due ritratti femminili del Novecento

Pietro Mascagni (1863 – 1945) : “AMICA” – Poema drammatico in due atti, libretto di Paul Bérel. Anna Malavasi (Amica), David Sotgiu (Giorgio), Pierluigi Dilengite (Rinaldo ), Marcello Rosiello (Maître Camoine), Francesca De Giorgi (Magdelone), Orchestra Internazionale d’Italia, Coro da Camera di Bratislava, Manlio Benzi (direzione), Alessio Pizzech (regia), Pavol Procházka (maestro del coro), Registrazione: Palazzo Ducale, Martina Franca, 2007. 1 CD Dynamic CDS 574
Umberto Giordano (1867 – 1948)
: “MARCELLA” – Idillio moderno in tre episodi, libretto di Henri Cain, Edouard Adenis, Lorenzo Stecchetti. Serena Daolio (Marcella), Danilo Formaggia (Giorgio), Pierluigi Dilengite (Drasco), Natalizia Carone (Clara), Angelica Girardi (Raimonda), Mara D’Antini (Eliana ), Maria Rosa Rondinelli (Lea), Marcello Rosiello (Vernier), Giovanni Coletta (Barthélemy), Graziano De Pace (Flament ), Orchestra Internazionale d’Italia, Coro da Camera di Bratislava, Manlio Benzi (direzione), Alessio Pizzech (regia), Pavol Procházka (maestro del coro). Registrazione: Palazzo Ducale, Martina Franca, 2007. 1 CD Dynamic CDS 573
“Amica” di Pietro Mascagni e “Marcella” di Umberto Giordano ci vengono proposte in disco dalla “Dynamic”. Si tratta due registrazioni “live” del 2007 dal Festival della Valle d’Itria di Martina Franca. Queste due opere brevi (poco più di un’ora) vennero rappresentate per la prima volta, rispettivamente il 16 marzo 1905, all’Opéra di Montecarlo, protagonista la celebre Geraldine Farrar, mentre la seconda, il 9 novembre 1907 al Teatro Lirico di Milano, interpreti principali:Gemma Bellincioni e Fernando De Lucia. Due opere al femminile che, come nella maggior parte delle opere del repertorio lirico, ci presentano due “vittime”di amori contrastati (Amica) o impossibili per il rango sociale (Marcella).marcella Ho voluto citare le due prime interpreti perchè sicuaramente avranno influenzato la creazione dei due personaggi, destinati a due autentiche “primedonne”. E due vere protagoniste sono quello che manca da queste incisioni: Anna Malavasi (Amica) e Serena Daolio (Marcella), almeno all’ascolto discografico, sono due buone cantanti ma trasmettono ben poco. Senza voler cercare paragoni, di “Amica” è presente sul mercato un’edizione della Kicco Classic di qualche anno fa, una registrazione della versione italiana (la Dynamic di propone invece l’edizione originale in lingua francese). Bene in quell’edizione la protagonista è Katia Ricciarelli e, seppur in fase declinante, propone un personaggio di maggior spicco. Tornando ai cd “Dynamic” possiamo concludere dicendo che ci troviamo difronte a due incisioni complessivamente di buon livello. Dirige Manlio Benzi, gli altri interpreti principali troviamo David Sotgiu, Pierluigi Dilengite e Danilo Formaggia. Un’ultima considerazione: sono più che mai convinto che, per questo tipo di repertorio, si dovrà arrivare a una sorta di “verismo renaissance”, come c’è stato per l’800 operistico “pre verdiano”, cioè a un interesse autentico e profondo verso quella generazione di operisti italiani prima o dopo Puccini.


Lascia un commento