“La fanciulla del West” a San Francisco

 

San Francisco, CA (USA) – San Francisco Opera – War Memorial Opera House
“LA FANCIULLA DEL WEST”
Opera in tre atti su libretto di Guelfo Civinini e Carlo Zangarini.
Musica di Giacomo Puccini
Minnie DEBORAH VOIGT
Dick Johnson SALVATORE LICITRA
Jack Rance  ROBERTO FRONTALI
Nick STEVEN COLE
Sonora  TIMOTHY MIX
Ashby  KEVIN LANGAN
Harry  DAVID LOMELI’
Joe BRIAN  JADGE
Trin MATTHEW  O’NEILL
Jack Wallace  TREVOR  SCHEUNEMANN
Un cameriere AUSTIN KNESS
Sid  KENNETH OVERTON
Happy  IGOR VIEIRA
Larkens  BRIAN LEERHUBER
Wowkle  MAYA LAHYANI
Billy Jackrabbit  JEREMY MILNER
Coro e Orchestra della San Francisco Opera.
Direttore Giuseppe Finzi
Maestro del coro Ian Robertson
Regia Lorenzo Mariani
Scene  Maurizio Balò
Costumi Gabriel Berry
Luci Duane Schuler.
Coproduzione: San Francisco Opera -Fondazione Teatro Massimo di Palermo – Opera Royal de Wallonie.
San Francisco, 2 luglio 2010
l’Opera di San Francisco, il secondo teatro più importante degli Stati Uniti ha programmato l’allestimento della Fanciulla del West, in occasione del centenario (1910) della creazione dell’opera pucciniana. l’opera di Puccini, così come il lavoro teatrale da cui si ispira, The Girl of the Golden West di David Belasco, mantiene una certa connessione con questo teatro dato che la vicenda si situa nell’alta California, intorno a la città di San Francisco.
Visivamente si segnalavano le scene disegnate da Maurizio Balò che davano un tocco cinematografico all’azione: come il bar costruito all’interno di un miniera nel primo atto, un’idea tratta dal film Johnny Guitar del 1954 con Joan Crawford, la semplice capanna di Minnie nel secondo atto con le montagne e la neve sullo sfondo, e nel terzo dove si osserva una tipica vallata californiana. Tanto gli abiti, adeguati all’epoca, come il brillante uso delle luci, e la dettagliata regia di Lorenzo Mariani (direttore artistico del Teatro Massimo di Palermo dove si vedrà lo spettacolo nel mese di dicembre 2010) hanno aiutato a dare un tocco di maggior realismo alla vicenda.
Il giovane maestro barese Giuseppe Finzi, ha mostrato grande empatia con l’orchestra. La sua lettura ha sorpreso ed emozionato per il suono compatto e soprattutto per il modo esuberante di mettere in evidenza i colori orchestrali. Il soprano Deborah Voigt, che debuttava come Minnie, ha offerto una prestazione drammaticamente convincente e anche se vocalmente si notavano alcuni problemi di emissione in zona acuta, una volta calibrata la voce si espandeva omogenea e anche robusta.
Memorabile è stata la caratterizzazione del furioso e arrogante Jack Rance da parte del baritono Roberto Frontali che ha cantato con autorità, mostrando precisione vocale e dizione brillante. Il tenore Salvatore Licitra ha interpretato con carattere e virilità Dick Johnson, elegante fraseggio, ampia proiezione e bel timbro. Corretto il resto del cast. Foto di Cory Weaver

 

Lascia un commento