“La Creazione Impaziente” Pier Luigi Pizzi e il teatro di prosa

Pierfrancesco Giannangeli:”La Creazione Impaziente” – Pier Luigi Pizzi e il teatro di prosa.
pp.192 – € 18,00 Editore Titivillus – Mostre Editoria

Il volume ripercorre la storia nel teatro di prosa di Pier Luigi Pizzi (Milano, 1930), uno dei più grandi scenografi, costumisti e registi del teatro italiano, autore, in sessant’anni di carriera, di oltre seicento spettacoli. Attraverso l’analisi degli allestimenti, viene raccontata una straordinaria vicenda umana e professionale, dagli esordi agli oltre vent’anni con la Compagnia dei Giovani, il sodalizio con Giorgio De Lullo e Romolo Valli, le collaborazioni con Luigi Squarzina e Luca Ronconi, gli anni parigini, fino alle regie per il teatro di prosa.Il volume contiene anche le foto che narrano la lunga storia di Pier Luigi Pizzi sul palcoscenico e, in appendice, sono riportate una conversazione di Sophie Lannes con l’artista per il settimanale «L’Express», tradotta per la prima volta in italiano, e una serie di testimonianze sul suo lavoro.
Il volume è arricchito dalla cronologia degli spettacoli firmati da Pier Luigi Pizzi per il teatro di prosa e dalla prefazione di Antonio Audino.
Pierfrancesco Giannangeli
(1967) è docente di Storia dello spettacolo e Storia della scenografia all’Accademia di belle arti di Macerata. Tra le sue pubblicazioni ci sono una serie di voci per il
Dizionario dello spettacolo del ’900 (Baldini & Castoldi, 1998), i volumi Adriano Tilgher. Filosofia del teatro (Eum, 2008), Invisibili realtà. Memorie di Re Nudo e Incontri per un nuovo teatro (1987-2009) (Titivillus, 2010), il saggio Le stagioni di prosa al Teatro delle Muse (1827-1943) e la Cronologia degli spettacoli, firmata con Paola Ciarlantini, per il volume La fabbrica delle meraviglie. Il teatro ad Ancona nelle carte d’archivio (Il Lavoro Editoriale, 2011). Ha curato, insieme a Pier Luigi Pizzi, un adattamento di Corruzione al palazzo di giustizia di Ugo Betti per lo Sferisterio Opera Festival 2009 e, con Enrico Pulsoni, la mostra Tadeusz Kantor-Cricot 2, “La classe morta” nelle foto di Romano Martinis al teatro Lauro Rossi di Macerata nel novembre 2010. In questi mesi ha collaborato con il regista Stefano Alleva come consulente
alla drammaturgia dello spettacolo
A piedi nudi nel parco di Neil Simon, in scena al 54° Festival dei Due Mondi di Spoleto. Scrive per quotidiani e riviste.

Lascia un commento