Napoli, Teatro di San Carlo: stagione 2016-2017.

Napoli, Teatro di San Carlo: stagione 2016-2017.

La nuova stagione del San Carlo di Napoli si inquadra all’interno del progetto “Napoli Città Lirica”,  nato per volere della Regione Campania, volto alla valorizzazione del patrimonio lirico napoletano e non solo, tra riscoperte, ricorrenze e occasioni festive. In questo progetto, dopo l’inaugurazione mercoledì 30 novembre 2016 con l’Otello di Gioacchino Rossini diretto da Gabriele Ferro per la regia di Amos Gitai,  troviamo la Lucia di Lammermoor, che proprio a Napoli ha avuto il suo battesimo nel 1835; Siroe re di Persia, opera cardine di Leonardo Vinci; il Festival dell’opera buffa all’Aperia della Reggia di Caserta (Pergolesi, Cimarosa e Wolf-Ferrari); il Festival estivo con Carmen che, proprio dal Bellini partenopeo nel 1879, iniziò l suo viaggio fortunato dopo l’insuccesso parigino del 1875, sino all’Olimpiade di Leonardo Leo, che prosegue nel recupero dei titoli importanti delle stagioni del nostro Teatro negli anni di Carlo III di Borbone, dopo l’Achille in Sciro di Domenico Sarro in programma nel novembre 2016.
Debuttano al San Carlo, per la Stagione lirica: Amos Gitai (Otello – Regia); David Pountney (Charodeika – Regia); Valerio Galli (La Bohème – Direttore); Sergey Romanovsky (Otello – Interprete); Nino Machaidze (Otello – Interprete); John Relyea (Simon Boccanegra – Interprete); Myrtò Papatanasiu (Simon Boccanegra – Interprete); Elena Gorshunova (Die Entführung aus dem Serail – Interprete); Airam Hernandez (Die Entführung aus dem Serail – Interprete); Hui He (Il Trovatore – Interprete); Olga Busuioc (La Bohème – Interprete); Francesco Demuro (La Bohème – Interprete); Giordano Lucà (La Bohème – Interprete); Enkhbat Amartuvshin (Rigoletto – Interprete); Gilda Fiume (Lucia di Lammermoor – Interprete); Anicio Zorzi Giustiniani (Siroe Re di Persia – Interprete); Cristina Alunno (Siroe Re di Persia – Interprete); Samuel Youn (Fidelio – Interprete); Evgeny Nikitin (Fidelio – Interprete).
Per la concertistica, si segnalano i debutti di Daniel Barenboim, Jean-Efflam Bavouzet, Leonard Slatkin, Ian Bostridge.
La Danza vede invece in cartellone due novità assolute, quali Vladimir Varnava (Cenerentola – Coreografia) e Gianluca Schiavoni (Alice in Wonderland – Coreografia). Dopo Lo Schiaccianoci classico natalizio e i debutti di Cenerentola e Alice in Wonderland, “Autunno Danza 2017” ripropone il capolavoro di Mauro Bigonzetti Cantata e torna, ospite ormai di casa, Svetlana Zakharova con The Rain Before it Falls per la coreografia Patrick De Bana e musiche di Georg Friedrich Händel e Carlos Pino-Quintana, e Strokes through the Tails coreografato da Marguerite Donlon, su musica Wolfgang Amadeus Mozart. Immancabili gli spettacoli della Scuola di Ballo.
Da qui la stagione nel dettaglio

Download PDF

Share This

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *