Ricordando Daniela Dessì (1957-2016)

Ricordando Daniela Dessì (1957-2016)

Nata a Genova il 21 maggio del 1957, Daniela Dessì sì è diplomata al Conservatorio di Parma, perfezionandosi quindi all’Accademia Chigiana di Siena. Nel 1980 è vincitrice del Concorso Auditorium indetto dalla RAI e finalista alla prima edizione del Concorso “Maria Callas”. Ha iniziato la carriera in campo concertistico, esordendo in campo teatrale a Savona ne La serva padrona di Pergolesi. In seguito si è brillantementeaffermata nei maggiori teatri italiani e esteri in un repertorio che ha spaziato da opere di Monteverdi (L’Incoronazione di Poppea) a Vivaldi (Farnace), Cimarosa, Paisiello, Mozart, ecc…fino a Verdi, Puccini, Boito (Mefistofele), Cilea (Adriana Lecouvreur), Giordano (Andrea Chénier)
Dotata di una voce di soprano lirico puro, morbida, dal timbro ricco coloristicamente molto bello e tecnicamente ben impostata,  unite a una bella presenza scenica, la Dessì è stata una delle cantanti italiane più note e amate da tutti i melomani. Si è spenta a Brescia, il 20 agosto 2016, dopo una breve malattia.    

Download PDF
Share This

1 comment

  1. Adele Rovereto

    Con sincera commozione ho appreso della scomparsa di questa bravissima artista dall’intensa presenza scenica, che ebbi il piacere di ascoltare in più di un’occasione al Regio a Torino e che conobbi personalmente; affabile e deliziosa, a fianco del consorte, senza inutili e ridicoli divismi, si rivelò per quello che era: una donna dalla spiccata personalità, dotata di charme e di sensibile umanità. Il suo ricordo rimarrà indelebile in me, come imperitura sarà la sua fama.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *