Lucia Aliberti celebra i suoi 40 anni di carriera internazionale

Lucia Aliberti celebra i suoi 40 anni di carriera internazionale

Il  21 LUGLIO 2017 a BERLINO“, il celebre soprano siciliano sarà “Guest Star” del Concerto alla Gendarmemarkt, nella città in cui è proprio cominciata la sua carriera internazionale alla Deutsche Oper come protagonista dell’Opera “Lucia di Lammermoor” dove ebbe un tale e trionfale successo che anche il Maestro Herbert von Karajan andò ad ascoltarla e da li si incontrarono tante volte.
Nella stessa serata Lucia Aliberti riceverà in PREMIO INTERNAZIONALE “BELLINI d’ORO” che le sarà consegnato dal Prof.Giuseppe Montemagno, Presidente della SCAM di Catania, città natale di VINCENZO BELLINI quindi si coordineranno 3 eventi insieme proprio durante il Concerto a Berlino. Lucia Aliberti, soprano lirico-drammatico di agilità, ha studiato con Luigi Ricci a Roma, con Alfredo Kraus,ha iniziato la sua carriera artistica con “La Sonnambula” di Bellini, al Festival dei Due Mondi a Spoleto, sotto la direzione di Giancarlo Menotti.
Ha percorso una carriera internazionale in tanti settori e ha cantato nei maggiori TEATRI d’OPERA del MONDO e CONCERT HALL : Teatro alla Scala di Milano, Govent Garden di Londra, Bolschoi di Mosca,Deutsche Oper Berlin, Staatsoper di Vienna, Grand Théâtre Genève, Royal Opera Stockholm, Metropolitan Opera New York, Colon di Buenos Aire etc, Champs Elisee Parigi, Grosses Festspielhaus Salzburg, KKL Lucerne, Concertgebow Amsterdam, Queen Elisabeth Hall London, Auditorium G. Verdi Milano, Philharmonie Berlin, Konzerthaus Berlin, Tivoli’s Concert Hall Copenhagen, Carnegie Hall New York, Festspielhaus in Baden-Baden and Monte-Carlo Cathédrale, Auditorium Paul VI Audience Hall Sala Nervi Vatican City Rome,Suntury Hall Tokyo, Residenze ufficiali di tanti Capi di Stato,Reali e Principi,ecc.
Lucia Aliberti inoltre è stata GUEST STAR in Gala-Concert Internazionali dell’UNESCO, UNICEF. A Roma ha cantato per il PAPA WOJTYLA GIOVANNI PAOLO II in Vaticano, in occasione del Giubileo mondiale per le famiglie in Piazza S.Pietro-Vaticano, per la REGINA SIRIKIT in Thailandia a Bangkok, per il PRINCIPE CARLO D’INGHILTERRA al Teatro delle Nazioni Unite a Parigi, per il Presidente tedesco HORST KòHLER alla SCHLOSS BELLEVUE di BERLINO , per il PRINCIPE ALBERTO di MONACO allo Sporting Club di Montecarlo, per il Cancelliere HELMUT KOLL a Bonn e a Berlino, per il Presidente EDMUND STOIBER a Berlino, per MARGARET THATCHER , per il PRINCIPE HIRO e la FAMIGLIA REALE a Tokyo in Giappone, in giugno 2012 a Vienna Guest Star della “FETE IMPERIALE OPERNBALL” alla famosa Spanische Hofreitschule, Gala SIXT for Children con il famoso CORO WIENER SANGER KNABEN Stephans Dome in Vìenna,in tante Ambasciate, ha inaugurato il Teatro Manoel di Malta per le CELEBRAZIONI dell’UNITà d’ITALIA e sotto il patrocinio della Presidenza della Repubblica Italiana,Guest Star in “CINEMA FOR PEACE” Berlin International Film Festival. Lucia Aliberti ha ricevuto tre Premi internazionali :“GOLDENE FEDER” in Hamburg, “ISO d’ORO” Graz, “PREMIO CALLAS ” in Milan.
Definita una PRIMADONNA assoluta del REPERTORIO BELCANTISTICO. È considerata una specialista nel repertorio di Bellini (Norma, La Sonnambula, Il Pirata, I Puritani le due edizioni quella di Parigi e quella della Malibran, I Capuleti e i Montecchi, Beatrice di Tenda, La Straniera). Ha dedicato anche intensi studi ad alcuni dei manoscritti di Bellini. Gli altri più importanti compositori nel suo repertorio sono Gaetano Donizetti ,Gioacchino Rossini e Giuseppe Verdi.
Lucia Aliberti è considerata una delle Artiste più complete della sua generazione. Musicista e compositrice, contemporaneamente al canto, si è dedicata anche allo studio del pianoforte e di altri strumenti musicali. Il suo talento naturale vocale è arricchito da una tecnica che le consente di sostenere anche le parti più difficili del repertorio Belcantistico. La critica internazionale oltre che alla tecnica vocale ha anche sottolineato la sua particolare presenza in palcoscenico e le sue capacità drammatiche.
La Motivazione della commissione del “Premio  Bellini d’oro”
“Vincenzo Bellini non è stato, per Lucia Aliberti, solo il compositore d’elezione: è stato fedele, irrinunciabile compagno di viaggio, inesauribile fonte di ricerche interpretative,ragione di un’intera carriera internazionale– e forse anche di vita. Del melodramma belliniano il soprano ha solcato praticamente l’intera produzione, dall’involo romantico del Pirata fino alla maturità dei Puritani, l’edizione di Parigi e quella della Malibran, nel corso di una carriera stellare che l’ha portata a eseguirlo sui più prestigiosi palcoscenici d’Opera e Concert Hall internazionali e a inciderne alcuni titoli, tre dei quali con le gloriose compagini della Deutsche Oper di Berlino, città dove è iniziata la sua Carriera Internazionale,che come altre, più di altre, l’ha accolta, meritata, celebrata. Bellini, dal canto suo, l’ha accompagnata passo dopo passo: dal folgorante debutto al Festival dei Due Mondi di Spoleto con La sonnambula, brillante lirico-drammatico di agilità fino ai significativi approdi scaligeri (iniziati dall’idillio pastorale e conclusi da Beatrice di Tenda, passando per I Capuleti e i Montecchi diretti da Riccardo Muti); fino alla conquista di Norma, ruolo ‘enciclopedico’ in cui ha convogliato tutte le sue doti di raffinata musicista, prima ancora che di artista. Forse in questa differenza, non di poco conto, risiede la grandezza di Lucia Aliberti: che da sempre eccelle nei filati come nei giochi chiaroscurali, nello stupore sognante d’interminabili legati come d’impervie fioriture, ma che soprattutto imprime forza magnetica all’accento, scolpito con rigore, nitore, sentimento.”
Altre notizie sulla cantante le trovate nel suo sito ufficiale

 

Share This

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *