Verona, 95° Arena Opera Festival: Plácido Domingo – Antología de la Zarzuela

Verona, 95° Arena Opera Festival: Plácido Domingo – Antología de la Zarzuela

Venerdì 21 luglio alle ore 22.00 all’Arena di Verona va in scena la seconda attesissima serata-evento dell’Opera Festival 2017: Plácido Domingo – Antología de la Zarzuela.
L’attesissimo gala vede protagonista il celebre artista madrileno Plácido Domingo, ospite dell’Arena dal 1969, insieme a grandi interpreti non solo del repertorio lirico, ma anche specialisti del tradizionale genere musicale spagnolo della Zarzuela su cui la serata è incentrata: il soprano Ana María Martínez e il tenore Arturo Chacón-Cruz. Sul podio dell’Orchestra dell’Arena di Verona il maestro Jordi Bernàcer. La regia dello spettacolo è curata dall’areniano Stefano Trespidi, il lighting design da Paolo Mazzon. La serata  si arricchisce anche della partecipazione straordinaria della Compañía Antonio Gades, diretta dalla ballerina e coreografa Stella Arauzo, compagnia che riveste un ruolo cardine della danza spagnola e flamenca nel panorama internazionale ed è sostenuta dalla Fondazione Antonio Gades, sorta dopo la scomparsa nel 2004 del celebre artista – che ricordiamo essersi esibito in Arena nel 1961 come primo ballerino in Carmen – per mantenere e diffondere gli insegnamenti del maestro.
Il programma, unico nel repertorio dell’Arena di Verona, presenta romanze, duetti e terzetti da celeberrime zarzuelas: la Zarzuela è un genere teatrale che si compone di musica, prosa e danza, e presenta argomenti e ambientazioni spagnole; ha origine intorno al XV secolo, ma si consacra ufficialmente nel 1629, data della rappresentazione al Palazzo Reale di Madrid dell’egloga pastorale di Lope de Vega La selva sin amor, con musica di ignoto autore. Assimilabile all’operetta italiana, all’opéra comique francese, al Singspiel tedesco e al musical play inglese, per la sua alternanza tra parti recitate e cantate, può essere composizione seria o giocosa e la sua denominazione designa sia il libretto che la musica.

 

Share This

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *