Torna in scena al Teatro dell’Opera di Roma il “Fra Diavolo” di Auber

Torna in scena al Teatro dell’Opera di Roma il “Fra Diavolo” di Auber

Domenica 8 ottobre, alle ore 20, dopo oltre cent’anni di assenza, torna in scena al Teatro dell’Opera di Roma il Fra Diavolo di Daniel-François Auber, su libretto di Eugène Scribe. Opéra-comique in tre atti, che ha visto la sua prima assoluta a Parigi nel 1830, al Teatro Costanzi venne ripreso una sola volta nel 1884.
Fra Diavolo viene ora proposto in un nuovo allestimento, in coproduzione con il Teatro Massimo di Palermo, con la regia di Giorgio Barberio Corsetti. Per la prima volta alla direzione dell’Orchestra dell’Opera di Roma il maestro Rory Macdonald. Lo spettacolo è molto atteso perché, grazie a un regista aperto ai nuovi linguaggi come Giorgio Barberio Corsetti che con Massimo Troncanetti firma anche le scene, vede il primo impianto scenografico interamente stampato in 3D.
Dopo la “prima” di domenica 8 ottobre (ore 20), Fra Diavolo viene replicato venerdì 13 (ore 20), domenica 15 (ore 16.30), martedì 17 (ore 20), giovedì 19 (ore 20) e sabato 21 (ore 18). Le rocambolesche vicende narrate nel Fra Diavolo vedono protagonista un unico cast: il brigante che dà il titolo all’opera è interpretato da John Osborn; il ruolo di Zerlina è affidato a Maria Aleida/Anna Maria Sarra (in ordine alfabetico); i coniugi Lady Pamela e Lord Rocburg sono interpretati rispettivamente da Sonia Ganassi e Roberto De Candia. Il ruolo di Lorenzo è affidato ad un altro artista già conosciuto dal pubblico capitolino, Giorgio Misseri. Ancora nel cast Alessio Verna (Matteo), Jean Luc Ballestra (Giacomo) e Nicola Pamio (Beppo). In scena anche il Corpo di Ballo del Teatro dell’Opera di Roma interprete delle coreografie di Roberto Zappalà. I costumi sono firmati da Francesco Esposito, i video da Igor Renzetti, Alessandra Solimene e Lorenzo Bruno, le luci da Marco Giusti. Il Coro del Teatro dell’Opera di Roma è diretto dal Maestro Roberto Gabbiani.

Share This

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *