Gustav Kuhn apre la stagione sinfonica 2019 della Fondazione Arena di Verona

Venerdì 11 gennaio alle ore 20.00 Fondazione Arena inaugura la Stagione Sinfonica 2019 al Teatro Filarmonico di Verona con un concerto che vedrà protagonisti Gustav Kuhn, impegnato a dirigere l’Orchestra ed il Coro dell’Arena di Verona preparato da Vito Lombardi, e la solista  Maria Radoeva che debutta sul palcoscenico veronese.
Il Concerto presenta in apertura la Sinfonia n. 39 in mi bemolle maggiore “Schwanengesang” K 543 (Canto del Cigno), il primo dei tre capolavori con cui Wolfgang Amadeus Mozart nel 1788 concluse la sua esperienza di sinfonista. Segue la popolare Ouverture op. 84 in fa minore tratta da Egmont, musica di scena composta da Ludwig van Beethoven per l’opera omonima del grande letterato Wolfgang Goethe. Nella seconda parte, il programma prosegue con i Wesendonck-Lieder.  Sarà il soprano bulgaro Maria Radoeva ad interpretare il ciclo dei cinque Lieder composti da Richard Wagner negli anni 1857-1858 su altrettante poesie di Mathilde Wesendonck. Verrà in seguito eseguito l’Ave verum corpus di Wolfgang Amadeus Mozart.
Il concerto replica sabato 12 gennaio alle ore 17.00.

One Comment

Lascia un commento