XIX edizione del Premio “Tiberini d’oro”

XIX edizione del Premio “Tiberini d’oro”

Lirica “Mario Tiberini” – San Lorenzo in Campo (PU), Teatro “Tiberini”
PREMIO LIRICO TIBERINI D’ORO” – XIX edizione
Ideazione e direzione  artistica di Giosetta Guerra, Presidente Onorario Samuel Ramey
Tenore
FRANCESCO MELI
Soprano SERENA GAMBERONI
Basso LORENZO REGAZZO
pianoforte Enrico Reggioli
Con la partecipazione del coro di voci bianche Piccoli Cantori di Gio’
pianoforte  Rosita Tassi
Presentano la serata: Giosetta Guerra e Chiara Gamurrini
San Lorenzo in Campo, 7 agosto 2010
L’Associazione Musicale “Mario Tiberini” nasce nel ricordo del grandissimo tenore e compositore nato a San Lorenzo in Campo (PU) nel 1826. Questo cantante, tra il 1854 al 1876 si distinse per una carriera a dir poco straordinaria, calcando le scene dei più importanti teatri del mondo ed avendo in repertorio una settantina di ruoli, debuttando ben diciassette opere nuove in prima mondiale assoluta. Verdi stesso lo considerò uno dei sui migliori interpreti de La forza del destino e di Un ballo in maschera.
Dal 1989 l’associazione ha istituito un premio internazionale, il “Tiberini d’oro”, che viene conferito ogni anno a  cantanti e a noti personaggi del mondo operistico. La cerimonia di premiazione della XIX edizione  del premio anche  quest’anno ha avuto come cornice il  Teatro “Tiberini” di San Lorenzo in Campo (PU) con il conferimento del riconoscimento al basso veneziano  Lorenzo Regazzo. Un premio meritatissimo, non solo per le  indiscutibili  qualità di questo interprete, ma anche per la sua sensibilità musicale e le sue non comuni  capacità interpretative. La serata è stata aperta dal Coro di Voci Bianche Piccoli Cantori di Gio’, presentati dal cantore Edoardo Gamurrini, che hanno deliziato il pubblico regalando momenti musicali molto teneri. A seguire l’intervento degli ospiti d’onore, quest’anno il tenore Francesco Meli e sua moglie, il soprano Serena Gamberoni, già vincitori del premio Tiberini nel  2009 come coppia lirica.
Abbiamo ascoltato un recital di alto livello artistico:  Serena Gamberoni e Lorenzo Regazzo hanno interpretato la  scena “Cinque..dieci” dalle mozartiane  “Nozze di Figaro”. Sono poi seguiti  duetti dal Don Pasquale ( Gamberoni-Meli), Elisir d’amore ( Meli-Regazzo).  Gli interventi solistici hanno visto le brillanti esecuzioni da parte di Lorenzo Regazzo di arie ancora da Le nozze di Figaro (“Se vuol ballare”) e Il Barbiere di Siviglia” (la celebre “Calunnia”), mentre Francesco Meli ha interpretato  i celebri assolo dal  Werther di Massenet (“Pourquoi me réveiller”)  e dall’Elisir d’amore (“Una furtiva lagrima”).
Una grande emozione culminata in  un lungo e commosso applauso  ha percorso la sala nel  momento in cui è stato ricordato  Giuseppe Taddei recentemente scomparso. Sono scorse le immagini  della cerimonia, nella quale nel 1996   gli venne  conferito il “Tiberini d’oro” alla carriera.
Non possiamo non menzionare colei che è l’anima del Premio:  Giosetta Guerra che, da vera padrona di casa,  ha saputo trasformare il Teatro “Tiberini”  in un accogliente salotto,  grazie alla sua affabilità ed alla sua grandissima competenza. Un elogio assolutamente sentito per l’impegno e lo sforzo  che continuamente ha profuso per tenere in vita  la memoria del suo illustre concittadino attraverso questo Premio,  superando gli ostacoli dell’ indifferenza   delle istituzioni politiche e con  risorse economiche sempre più esigue.

Share This

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *