Emilio Arrieta (1823-1894):”La conquista di Granata”

Opera in tre atti, libretto di Temistocle Solera. Coro e Orchestra Sinfonica di Madrid, Jordi Casas Bayer (direzione di coro), Jesús López Cobos (direzione), Mariola Cantarero (Zulema), Ana Ibarra (Isabel), José Bros (Gonzalo), Ángel Ódena (Lara), David Rubiera (Boabdil), Alastair Miles (Muley-Hassem), David Menéndez (Alamar), María José Suárez (Almeraya), Tomeu Bibiloni (ufficiale), Juan Antonio Sanabria (sentinella), Tomeu Bibiloni (sentinella). Registrazione: Teatro Real, Madrid , 7-9 luglio 20062  CD Dynamic CDS 618/1-2
Se ascoltassimo quest’opera senza avere nessun riferimento, potremmo pensare di ascoltare un Donizetti o di un Mercadante o un altro autore coevo. In realtà si tratta di un’opera spagnola, appunto La conquista di Granata su musica di Emilio Arrieta, uno dei massimi compositori spagnoli della seconda metà del XIX sec. del quale ricordiamo soprattutto quella che è la sua opera più famosa, Marina.La conquista di Granata andò in scena, con buon successo di critica e pubblico, al Teatro Real di Madrid nel 1850.  Anno  in cui Wagner metteva in scena il suo Lohengrin e Verdi lo  Stiffelio. Oltre al libretto italiano, del celebre Solera, che narra di un amore tra un giovane spagnolo, Gonzalo, per Zulema, una  fanciulla saracena, figlia di Muley-Hassem. Sullo sfondo, la riconquista di Granata, da parte dell’esercito di Isabella di Castiglia. Lieto fine quasi d’obbligo, tra un piacevole susseguirsi di arie,cabaletti, duetti, scene d’insieme in pura “salsa italica”. La presente registrazione è stata effettuata a Madrid, al Teatro Real, tra il 7 e il 9 luglio 2006, durante le esecuzione in forma di concerto dell’opera di Arrieta.  Buona prestazione dell’ottimo cast, in particolare per José Bros, un convincente  Gonzalo. Apprezzabile e coinvolgente la concertazione di Jesus Lopez-Cobos, un convinto assertore del recupero della tradizione musicale e teatrale spagnola,

Lascia un commento