“Il Corsaro” a Bilbao

Bilbao, ABAO – OLBE, Opera di Bilbao, Tutto Verdi
“IL CORSARO”
Melodramma tragico in tre atti su libretto di Francesco Maria Piave, dal poemetto The Corsair di George Byron.
Musica di Giuseppe Verdi
Corrado BRUNO RIBEIRO
Gulnara SILVIA DELLA BENETTA
Medora KRISTIN LEWIS
Seid LUCA SALSI
Giovanni MIGUEL ANGEL ZAPATAR
Selimo GIORGIO MELADZE
Uno schiavo ed Eunuco ALBERTO NUNEZ
Coro dell’Opera di Bilbao
Orchestra del Teatro Regio di Parma
Direttore Renato Palumbo
Maestro del Coro Boris Dujin
Regia Lamberto Puggelli
Scene Marco Capuana
Costumi Vera Marzot
Luci Andrea Borelli
Produzione del Teatro “Regio” di Parma e del Teatro  “Carlo Felice” di Genova
Bilbao, 13 novembre 2010
A nove giorni dalla ” première” de Il Corsaro, il tenore portoghese Bruno Ribeiro e il soprano  Silvia Dalla Benetta, si sono addossati il non facile compito di interpretare Corrado e Gulnara, andando a sostituire i previsti Fabio Armiliato e Maria Guleghina, rinunciatari per motivi di salute. Le aspettative, unite  a un senso di incertezza e di curiosità erano veramente molte per il debutto  in  ABAO-OLBE di  questi giovani cantanti. Attese che hanno avuto complessivamente un buon esito anche grazie a una serie di elementi che hanno contribuito in modo determinante al successo della serata, a partire dalla maestría di Renato Palumbo a capo dell’ Orchestra del Teatro Regio di Parma che  hanno offerto una delle migliori esecuzioni verdiane  sentite recentemente a Bilbao. L’allestimento, firmato per la regia da  Lamberto Pugelli, anche lui per la prima volta in questo teatro, è risultato complessivamente efficace  nella sua sobrietà.  Possiamo anche dire che il cast vocale ha risposto in modo più o meno adeguato alle esigenze della partitura.
Ha spiccato su tutti il tenore Bruno Ribeiro: voce di bel timbro e colore, emissione omognea e interpretazione sempre controllata, stilisticamente appropriata.  La Gulnara di  Silvia Dalla Benetta riesce a portare a termine il non facile ruolo con un canto intelligente, un buon uso della coloratura anche se, obbiettivamente la sua voce è alquanto debole nel registro grave, non ha di  certo il corpo che la parte richiederebbe. Kristin Lewis è stata una Medora dalla linea di canto delicata, tutta gioca su uno straordinario uso di  pianissimi, sicuramente il punto di forza di questa cantante. Il baritono  Luca Salsi ci ha lasciato una buona impressione, anche se il suo canto e la sua interpretazione mancano di vigore.  Completavano il cast il basso  Miguel Ángel Zapater e i tenori Giorgio Meladze e Alberto Núñez, quest’ultimo ha messo in luce una notevole sicurezza vocale. Il Coro de Ópera de Bilbao mostra purtroppo dei limiti piuttosto evidenti nel settore femminile. Il pubblico di Bilbao ha accolto  con entusiasmo questa prima rappresentazione del titolo verdiano che si  inserisce nell’ambito del progetto che intende  e rappresentare a Bilbao l’intero repertorio verdiano. Foto E.Moreno Esquibel  – Opera di Bilbao

Lascia un commento