Roberto Alagna e Angela Gheorghiou debuttano al Colón di Buenos Aires

Buenos Aires, Teatro Colón
Angela Gheorghiou e Roberto Alagna in concerto
Orchestra del Teatro Colón di Buenos Aires
Direttore Ramón Tebar
Musica di F.Cilea, P.Mascagni, A.Catalani, G.Puccini.
Buenos Aires, 11 aprile 2012

Il debutto in Argentina del tenore Roberto Alagna e del soprano Angela Gheorghiu, ha senza ombra di dubbio rappresentato uno dei momenti musicali più attesi della stagione del Teatro Colón. I due celebri artisti, a differenza dei consueti programmi da  concerto incentrati su un susseguirsi di arie da varie opere, hanno offerto un’ampia selezione di arie e duetti tratti da  Adriana Lecouvreur di Cilea e dalla Tosca di  Puccini. L’orchestra del  Teatro, diretta dallo spagnolo Ramon Tebar,  ha complessivamente dato una buona prova per amalgama e  la qualità del suono. Mentre Roberto Alagna ha mostrato una naturale comunicatività che cattura immediatamente  la simpatia del pubblico, la Gheorghiu è parsa piuttosto raffrenata, algida.
La prima parte del concerto  è stata incentrata sugli estratti dall’ Adriana Lecouvreur che ha messo in luce l’intensità espressiva e vocale di  Alagna (che non ha ancora debuttato il ruolo di Maurizio e ha in parte dovuto usufruire dello spartito) e il fascinoso e ricco uso di colori e pianissimi della Gheorghiu. Nella seconda parte, incentrata sulle pagine della  Tosca i due artisti hanno mostrato una bella sintonia di intenti espressivi attraverso un bell’uso del fraseggio. Particolarmente accattivante il “E lucevan le stelle” di Alagna, mentre successivamente, la Gheorghiu ha offerto una emozionante “Ebben, ne andrò lontana” dalla Wally di Catalani.
Purtroppo, Alagna, in perfetto spagnolo, ha annunciato che con l’orchestra non si potevano eseguire altri brani e così, senza accompagnamento ha cantato la canzone Historia de un amor che ha visto anche un  breve intervento Gheorghiu. Il pubblico ha salutato i due artisti con un grandissimo entusiasmo.

Lascia un commento