“Turandot” è il terzo debutto del 96° Arena di Verona Opera Festival 2018 – in scena dal 30 giugno al 26 luglio

Sabato 30 giugno alle ore 21.00 è la volta del terzo titolo colossal del Festival lirico 2018: Turandot di Giacomo Puccini torna nella fiabesca produzione ideata appositamente per il palcoscenico areniano nel 2010 da Franco Zeffirelli. In scena per 5 recite fino al 26 luglio, l’allestimento è arricchito dai preziosi e dettagliati costumi del premio Oscar Emi Wada, dai movimenti coreografici curati da Maria Grazia Garofoli e dal lighting design dell’areniano Paolo Mazzon. Sul podio si alternano Daniel Oren (30/6 – 18, 26/7), bacchetta di fama internazionale molto amata dal pubblico areniano, e Francesco Ivan Ciampa (5, 13/7), giovane e apprezzato direttore cui è anche affidato il titolo inaugurale del Festival 2018. Per l’Arena Opera Festival 2018 Turandot un cast di internazionale, a partire dalla “principessa di gelo” interpretata da Anna Pirozzi (30/6 – 18, 26/7) e da Rebeka Lokar (5, 13/7). Nei panni del principe Calaf si alternano Gregory Kunde (30/6) e Murat Karahan (5, 13, 18, 26/7) e in quelli dell’ancella Liù le giovani Vittoria Yeo (30/6), Ruth Iniesta (5, 13/7) ed Eleonora Buratto (18, 26/7). Accanto a loro Giorgio Giuseppini è Timur, Antonello Ceron l’Imperatore Altoum, mentre Federico Longhi, Roberto Covatta e Marcello Nardis sono rispettivamente Ping, Pong e Pang e Gianluca Breda il MandarinoIl titolo impegna l’Orchestra, il Coro diretto da Vito Lombardi, il Ballo coordinato da Gaetano Petrosino ed i Tecnici dell’Arena di Verona insieme a numerose comparse e al Coro di Voci bianche A.d’A.MUS. preparato da Marco Tonini. Repliche: 5, 13, 18, 26 luglio ore 21.00

Lascia un commento