“Nabucco” il quarto debutto del 96° Arena di Verona Opera Festival 2018 – in scena dal 7 luglio al 18 agosto

Sabato 7 luglio alle ore 21.00 debutta il quarto monumentale titolo di questa stagione estiva: Nabucco di Giuseppe Verdi torna infatti nell’apprezzato allestimento a firma del regista francese Arnaud Bernard, che ha inaugurato con successo l’edizione 2017 dell’Arena di Verona Opera Festival. Per 6 appuntamenti fino al 18 agosto, il dramma verdiano su libretto di Temistocle Solera è riproposto secondo la visione registica di Bernard che ne ha curato anche i costumi, con le scene di Alessandro Camera e le luci di Paolo Mazzon. Per questa stagione, oltre a salire sul podio di Aida, torna a confrontarsi con questo titolo il direttore valenciano Jordi Bernàcer. Per il Festival 2018 sono chiamati ad interpretare il protagonista due baritoni dalle solide carriere internazionali, nonché specialisti verdiani: Amartuvshin Enkhbat (7, 12, 20/7 – 18/8) e Luca Salsi (28/7 – 10/8), impegnati durante tutto il Festival anche in altri importanti ruoli. Il personaggio della figliastra Abigaille è affidato a Susanna Branchini (7, 12/7 – 10, 18/8) e Rebeka Lokar (20, 28/7), applauditissime l’anno scorso nel medesimo ruolo. Nei panni di Fenena tornano interpreti già apprezzate dal pubblico areniano: Géraldine Chauvet (7, 12, 20, 28/7) e Carmen Topciu (10, 18/8), accanto alle nuove voci di Luciano Ganci (7, 12, 20/7) e Vincenzo Costanzo (28/7 – 10, 18/8) come Ismaele. In Zaccaria ritroviamo i conosciuti Rafał Siwek (7, 12, 20/7) e Riccardo Zanellato (28/7 – 10, 18/8).
Completano il cast, nel ruolo del Gran Sacerdote di Belo Nicolò Ceriani (7, 12, 20/7) e Romano Dal Zovo (28/7 – 10, 18/8); nei panni di Abdallo Roberto Covatta (7, 12, 20/7) e Carlo Bosi (28/7 – 10, 18/8); infine Elisabetta Zizzo è Anna. Il titolo impegna l’Orchestra, il Coro preparato da Vito Lombardi ed i Tecnici dell’Arena di Verona insieme a numerose comparse. Repliche: 12, 20, 28 luglio ore 21.00 – 10, 18 agosto ore 20.45.

Lascia un commento