Dal 15 gennaio al 16 febbraio, in scena al Teatro alla Scala “Roméo et Juliette” di Gounod

Dal 15 gennaio al 16 febbraio va in scena al Teatro alla Scala per otto rappresentazioni (due delle quali già esaurite) Roméo et Juliette di Charles Gounod nell’allestimento firmato da Bartlett Sher per il Metropolitan di New York e presentato per la prima volta alla Scala nel 2011. Lo spettacolo è ripreso da Dan Rigazzi. Sul podio, Lorenzo Viotti.
Tutte le rappresentazioni saranno precedute alle ore 19:15 nel Ridotto della Gallerie da una presentazione al pubblico a cura della musicologa Liana Püschel, con la partecipazione del Maestro Viotti. Interpreti principali: Diana Damrau (Giulietta), Vittorio Grigolo (Roméo), Mattia Olivieri (Mercutio). Frère Laurent è Nicolas Testé Sara Mingardo (Gertrude). Nella parte di Stéphano si ascolterà Marina Viotti. Completano il cast Fréderic Caton (Comte Capulet), Ruzil Gatin (Tybalt), Edwin Fardini (Comte Paris) e gli allievi dell’Accademia scaligera Paolo Nevi e Paul Grant come Benvolio e Gregorio. Prima delle rappresentazioni del 2011 dirette da Yannick Nézet-Séguin con lo spettacolo di Bartlett Sher, Roméo et Juliette era andato in scena alla Scala solo quattro volte: nel 1867 con la direzione di Alberto Mazzucato, nel 1874 con la direzione di Franco Faccio, nel 1911 con la direzione di Tullio Serafin e nel 1934 con la direzione di Gabriele Santini, la regia di Mario Frigerio e Mafalda Favero e Beniamino Gigli protagonisti.

 

Lascia un commento