Ottorino Respighi (1879-1936): “Belfagor” (1923)



Commedia lirica in un prologo, due atti e un epilogo, libretto di Claudio Guastalla (dalla commedia omonima di Ercole Luigi Morselli)
Prima rappresentazione: Milano, Teatro alla Scala, 26 Aprile 1923
L’arcidiavolo Belfagor (al secolo Signor Ipsilonne) – Lajos Miller (baritono)
Maestro Mirocleto, unguentario emerito e speziale László Polgár (basso)
Madonna Olimpia, sua consorte – Klára Takács (mezzosoprano)
Candida – Sylvia Sass
Fidelia – Magda Kalmár
Maddalena
, loro figliole – Mária Zempléni (soprani)
Baldo, marinaio – Giorgio Lamberti (tenore)
Don Biagio, arciprete – János Tóth (basso)
Menica, sua serva – Márta Lukin (mezzosoprano)
Un vecchio vagabondo – Pál László Bárány (basso)
Un ragazzo vagabondo – Zita Komarniczky (soprano)
Il maggiordomo del signor Ipsilonne – József Moldvay (baritono)
Coro della Radiotelevisione Ungherese
Orchestra di Stato Ungherese
dir.Lamberto Gardelli
reg.1989
Trama e Note
In allegato libretto dell’opera
Immagini: scene di Cesare Fratino, costumi di Caramba
©Archivio Storico Ricordi

 

 

Lascia un commento