Wolfgang Amadeus Mozart (1756 – 1791):”Don Giovanni”

Opera buffa in due atti, libretto di Lorenzo Da Ponte. The Royal Opera Chorus, The Orchestra of the Royal Opera House, Charles Mackerras (direzione), Francesca Zambello (regia), Simon Keenlyside (Don Giovanni), Kyle Ketelsen (Leporello), Eric Halfvarson (Commendatore), Marina Poplavskaya (Donna Anna),Marina Poplavskaya (Donna Elvira), Ramón Vargas (Don Ottavio), Miah Persson (Zerlina), Robert Gleadow (Masetto), Maria Björnson (scenografia, costumi), Paul Pyant (luci), Duncan Macfarland (coreografia). Registrazione: 8-12 settembre 2008, Royal Opera House, Covent Garden, Londra. Extra: Trama illustrata Cast gallery Nella Royal Opera House Backstage Tour Antonio Pappano in conversazione con Charles Mackerras Antonio Pappano in conversazione con Francesca Zambello 2 DVD Opus Arte, OA 1009 D2008 – 3 ore e 22′. (sottotitoli in italiano)
Questa nuova edizione in dvd del capolavoro mozartiano si colloca con onore nell’ormai lungo elenco di edizioni in video. A partire dall’edizione di Salisburgo del 1954, diretta da Furtwaengler, ormai abbiamo un numero consideravole di interpretazioni e letture di questa emblematica partitura. Ma veniamo a parlare di questa produzione londinese del 2002, filmata in una ripresa del settembre 2008. Francesca Zambello, da sempre è una regista che offre tradizione e modernità in un giusto mix. Ci conferma che si possono offrire delle chiavi di lettura di una partitura,  teatralmenti efficaci , senza cadere in astruse e cervellotiche analisi psicanalitiche. Qui  si ammira un gioco attoriale straordinario. Nulla è casuale e banale. Ogni rapporto tra i personaggi è acuratissimo e allo stesso tempo moderno, per nulla manierato, anche se i suddetti personaggi vestono abiti (bellissimi i costumi di Maria Bjornson) con attinenze Settecentesche, ma non solo. Un effetto “senza tempo” che si presta benissimo all’universalità di quest’opera. Un gioco teatrale efficacissimo al quale coincide un’altrettanta cura dei recitativi. Capita di rado di sentire una cura così attenta al l’espressività del recitativo: finalmente si è vicini al “parlato”. Parola nitida dunque, così, come nitida e incisiva è la direzione del veterano Charles Mackerras. Cast di prim’ordine. Felino, istrionico, carnale e  con tocco di demoniaco il Don Giovanni di Simon Keenlyside che trova nello straordinario Leporello di  Kyle Ketelsen  una sorta di alter ego,  un  emulatore cialtrone.  Vocalmemte un po’ sottotono la Donna Anna di  Marina Poplovskaya,  unico elemento fragile della compagnia, che è però interprete molto convincente. Joyce Di Donato, Donna Elvira ha la giusta dose di asprezza, che si addice al personaggio. Bella linea di canto  e nobilità di accenti per il Don Ottavio di Ramon Vargas. Perfetta la coppia Zerlina , Masetto composta da Miah Persson e Robert Gladow.  Giustamente imponente il Commendatore di Eric Halfvarson.  In conclusione, un’edizione questa che, a parer mio, si colloca ai primi posti nella storia   della produzione in video del capolavoro mozartiano.

Lascia un commento