Giacomo Puccini (1858 – 1924):”Le Villi”

Opera-ballo in due atti, libretto di Ferdinando Fontana. Coro e Orchestra Sinfonica della Vlaamse Opera di Anversa / Ghent, Muhai Tang (direzione), Norma Fantini (soprano), Giuseppe Giacomini (tenore), Victor Torres (baritono). Registrazione: Ghent Opera Theatre, 20 novembre 2009. 1 Cd Bongiovanni GB 2454-2  /64’14

La discografia del primo lavoro teatrale di Puccini non è certo tra le più ampie ma di certo non giustifica la pubblicazione di questa registrazione che, ahinoi, non si va certo a collocare tra i punti di riferimento tra le registrazioni oggi sul mercato. Possiamo anzi dire che è tra le peggiori, se non proprio la peggiore in assoluto. Inutile sbandierare i nomi assai noti del soprano Norma Fantini e del tenore Giuseppe Giacomini. La Fantini risulta spaesata nel ruolo di Anna. Nel primo atto sfoggia un fraseggio svogliato, un canto incolore che si esprime solo tra il “forte” e il “mezzoforte”. Riesce almeno in parte ad emergere solo nel finale dell’opera, ossia nella parte più drammatica dell’opera dove la sua voce, tendenzialmente di “lirico spinto”,  trova la dimensione più adeguata. Il fraseggio è comunque poco incisivo e generico. Su Giacomini preferiamo non infierire, per rispetto di un cantante che alle spalle ha una grande carriera. Quello che rimane oggi è un timbro totalmente baritonale con suoni duri, sfibrati, faticosi.  Accanto a Giacomini, appare quasi tenorile, il baritono Victor Torres che è comunque un apprezzabile Guglielmo. Poco più che volonterosa la concertazione di Muhai Tang, anche se decisamente poco controllata nella resa sonora, spesso eccessivamente ridondante, sopra le righe. Buoni  i complessi dell’Opera di Anversa. In conclusione: un ben triste documento di una serata di triste “routine”.

Lascia un commento