“Don Chisciotte” alla Scala (cast alternativo)

Milano, Teatro alla Scala, Stagione d’opera e balletto 2013-2014
“DON CHISCIOTTE”
Coreografia Rudolf Nureyev
Supervisione coreografica Maina Gielgud
Musica Ludwig Minkus
Orchestrazione e adattamento di John Lanchbery
Kitri/Dulcinea LUSYMAY DI STEFANO
Basilio ANGELO GRECO
Corpo di Ballo del Teatro alla Scala
Direttore Aleksander Titov
Scene Raffaele Del Savio
Costumi Anna Anni
Supervisione ai costumi Irene Monti
Luci Marco Filibeck
Milano, 26 settembre 2014

È una Scala curiosa, in trepidante attesa, quella della pomeridiana di Don Chisciotte. A fianco di Lusymay Di Stefano, debutta nel ruolo di Basilio Angelo Greco, 19 anni, diplomato con lode nel classico lo scorso giugno alla Scuola di Ballo dell’Accademia del Teatro alla Scala, diretta da Frédéric Olivieri dal 2006. Se già da studente aveva animato la critica con il suo funambolico Bim in Gaité Parisienne Suite di Maurice Béjart, l’esordio da professionista non passerà certo nel silenzio degli esperti. È un Basilio frizzante e sbarazzino, ricco di personalità, che seduce il pubblico con lo sguardo da sognatore e quel ciuffo da amante furbetto. Il Teatro intero trattiene il respiro negli equilibri perfetti, sospira nel pas de deux del secondo atto ed esplode nel grand pas de deux finale, un vero tripudio di stile e brillantezza. È una performance cui non manca nulla: tecnica eccellente, interpretazione intensa, partnership precisa. Il tutto reso speciale da una profonda sensibilità. Siamo di fronte a un ragazzo molto dotato che ha tutte le carte in regola per intraprendere una carriera di successo. Angelo  Greco non è l’unico gioiello della Scuola di Ballo di Olivieri in scena. Oltre alla seducente Lusymay Di Stefano (Kitri), spicca per eleganza e presenza scenica Virna Toppi (una damigella d’onore). Foto Brescia e Amisano © Teatro alla Scala 

Lascia un commento