Alessandro Preziosi porta a Verona “Il mio cuore è con Cesare”, in prima nazionale

Giovedì 7 e venerdì 8 luglio (ore 21.15), l’attore torna al Teatro Romano di Verona, per  l’Estate Teatrale Veronese 2022. con un originale progetto teatral-musicale che presenterà ogni anno un eroe shakespeariano raccontato dal punto di vista di un personaggio secondario. Un progetto triennale creato appositamente per il Festival Shakespeariano, frutto di una collaborazione tra Khora.teatro e l’Estate Teatrale Veronese, rassegna organizzata dal Comune di Verona con la direzione artistica di Carlo Mangolini.
Alessandro Preziosi proporrà Giulio Cesare visto con gli occhi di Marco Antonio. Adattato dal Giulio Cesare di William Shakespeare da Tommaso Mattei, lo spettacolo è accompagnato da musiche originali composte da Giacomo Vezzani e suonate dal vivo da Umbria Ensemble, con Massimo Mercelli al flauto, Maria Cecilia Berioli al violoncello e l’ausilio di elettronica live. Una colonna sonora cinematografica che segue il dipanarsi della narrazione.
Il recital ripercorre la tragica vicenda delle Idi di Marzo raccontata da Shakespeare nel “Giulio Cesare” partendo dal punto di vista dei quattro protagonisti Cesare, Marcantonio, Cassio e Bruto. Il racconto prende le mosse dalla celebre orazione funebre di Antonio che incastona un dramma in cui i personaggi, cospiratori o fedeli a Cesare, sono ambigui, politici che agiscono in conseguenza o in nome del potere, anime guidate dall’ambizione. Marco Antonio, amico leale di Giulio Cesare ma anche abile manipolatore, ripercorre insieme al pubblico la vicenda di cui è stato protagonista e testimone fino a quell’orazione funebre rimasta nella storia del teatro che, sfruttando il testamento di Cesare in cui nomina propri eredi tutti i cittadini di Roma, compie l’impossibile: riconquistare il favore del popolo, che ora si scaglia contro i cospiratori.
Venerdì, alle ore 18, al piccolo Teatro di Giulietta – Teatro Nuovo, Alessandro Preziosi e Tommaso Mattei incontreranno il pubblico. L’appuntamento ad ingresso libero sarà moderato dal direttore artistico del Teatro Stabile di Verona Piermario Vescovo.
Lo spettacolo ha una durata di 70’ca. Ulteriori informazioni sul sito www.spettacoloverona.it. 

Lascia un commento