Pëtr Il’ič Čajkovskij (1840-1893): “Lo Schiaccianoci” (versione per ensemble di ottoni)

arrangiamento per ensemble di ottoni di Matthew Night e Simon Cox. Testo di Matthew Night basato sull’adattamento di Alexandre Dumas del racconto,  Schiaccianoci e il re dei topi di Ernst Theodor Amadeus Hoffmann. Derek Jacobi (narrante). Septura: Huw Morgan (tromba in mi bemolle), Alan Thomas, Simon Cox (trombe un si bemolle), Matthew Gee, Matthew Knight (tromboni), Daniel West (trombone basso), Peter Smith (Tuba) e Scott Lumsdaine (percussioni). Registrazione: 31 maggio-2 giugno 2019 presso St Jude’s Church, Hampstead Garden Suburb, Londra. T. Time: 65′ 24″. 1 CD Naxos 8.574157

Balletto di Natale per eccellenza, Lo Schiaccianoci di Čajkovskij è il protagonista di un’originale proposta discografica dell’etichetta Naxos che ha pubblicato l’incisione di una versione per ensemble di ottoni nella quale i brani sono collegati da testi, scritti da Matthew Knight, che illustrano la fiaba e rendono questo prodotto fruibile anche per un pubblico di bambini. A prima vista può apparire singolare l’organico, costituito da tre trombe, tre tromboni, da una tuba e dalle percussioni, ma le ensemble di ottoni, in realtà, sono tipiche delle feste natalizie soprattutto nei paesi del Nord Europa. Per questa ragione, questa scelta, nei confronti della quale non nascondo di aver avuto un certo scetticismo in quanto ritenevo impossibile riprodurre la bellezza e la ricchezza della partitura di Čajkovskij con un’ensemble sifffata, appare in realtà convincente, anche se poco varia, e, comunque, capace di conferire alla musica di questo balletto un colore particolare, peraltro, perfettamente intonato all’atmosfera natalizia. La trascrizione, realizzata a quattro mani dallo stesso Knight e da Simon Cox, nonostante qualche taglio e l’inevitabile perdita dei colori della ricca tavolozza orchestrale utilizzata da Čajkovskij, è di ottima fattura ed esalta le capacità virtuosistiche degli esecutori: Huw Morgan (tromba in mi bemolle), Alan Thomas, Simon Cox (trombe un si bemolle) Matthew Gee, Matthew Knight (tromboni), Daniel West (trombone basso), Peter Smith (Tuba) e Scott Lumsdaine (percussioni), tutti molto bravi sia nei passi tecnicamente più impervi, dove riescono a sostenere tempi piuttosto rapidi senza mai mancare in precisione ritmica e chiarezza di suono,
sia nei momenti di maggiore lirismo come il celeberrimo Valzer dei fiori o il finale del primo atto. Questo Cd, nel quale i testi sono ben interpretati dal grande attore inglese Derek Jacobi, è un prodotto originale destinato a un pubblico di grandi e piccini.

Lascia un commento